L'ingresso della sede principale

Sorta nel settembre 2013, la cooperativa Eccoci è oggi impegnata su differenti versanti. Dalle pulizie al giardinaggio, dai servizi resi a grandi aziende all’assistenza alla persona, fino all’accoglienza dei profughi. Questo, solo per citare pochi esempi. L’attività della cooperativa Eccoci è del resto in espansione.

Eccoci è una cooperativa sociale di tipo B

Le cooperative di tipo B si occupano della gestione di attività finalizzate all’inserimento lavorativo di persone svantaggiate nell’industria, nel commercio, nei servizi e nell’agricoltura. Oltre ad assumere personale definito svantaggiato, la cooperativa Eccoci valorizza il lavoro di ogni dipendente. Si tratta, in definitiva, di un altro compito sociale, in tempi di lunga crisi.

La cooperativa Eccoci è subentrata nei contratti di appalto detenuti dalla CSP (Cooperativa Servizi Pratese) acquisendone l’intera forza lavoro.

Nello spirito di solidarietà mutualistica che contraddistingue il mondo cooperativo, ciò ha permesso di mantenere e consolidare decine di posti lavoro. Questo ha dato il via a un percorso per assicurare una stabile occupazione a nuove socie e nuovi soci.

La certificazione di qualità Iso 9001

Certificazione ISO9001 - EccociAlmeno tre elementi garantiscono la massima efficienza e la massima efficacia nello svolgimento dell’attività della cooperativa Eccoci.

Uno di questi è la certificazione di qualità ISO 9001/UNI EN ISO 9001:2015 (fai clic sull’immagine per ingrandirla) per la progettazione ed erogazione, anche tramite l’inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati, di servizi di gestione delle relazioni con clienti per conto terzi, gestione di punti vendita per conto terzi, bibliotecari e museali, di pulizia e sanificazione, di manutenzione del verde. La norma ISO9001 elenca i criteri che definiscono un sistema di gestione della qualità e indica linee guida e strumenti atti a garantire la conformità dei servizi alle aspettative del cliente e il miglioramento costante della loro qualità.

Un altro risiede nell’attenzione alla formazione tecnico professionale del socio-lavoratore.

Infine, va sottolineata un’organizzazione aziendale che punta al coinvolgimento e alla responsabilizzazione degli operatori.